Finora ci avete visitato in 39208.

INAUGURAZIONE CAMPO CAFFI

LA NOSTRA STORIA

Bivio Volante - Folgore

17/02/2019

La Folgore regola già nel primo tempo la pratica Bivio Volante, al termine di una gara brutta e nervosa, giocata in una giornata quasi primaverile, su un campo, in alcune zone, parecchio accidentato.

Nella lunga trasferta in provincia di Piacenza, i ragazzi della Folgore non sono soli: a dispetto dei tanti chilometri da macinare, anche oggi possiamo trovare una folta rappresentanza di tifosi rossoblù, anche se, sempre, molto composti.

I padroni di casa hanno cambiato parecchi giocatori, rispetto al girone di andata e sembrano molto più grintosi, anche se, per il momento, il gioco deve ancora arrivare.

All'11' Annolino serve Preda, il cui assist mette Canova in condizione di calciare dal limite dell'area, ma il tuo tiro è alto sulla traversa.

Vantaggio ospite già al 14' grazie a Lo Bartolo che passa a Canova, che serve in area Preda, che insacca imparabilmente di destro.

Nessuna apprezzabile reazione del Bivio Volante, se non qualche calcione e diverse palle lunghe, che non mettono particolarmente in difficoltà la difesa pavese.

Al 29' arriva il raddoppio dei pavesi, con una punizione calciata magistralmente da Di Sabatino, da posizione defilata sul lato destro della porta difesa da Zade.

Bella iniziativa di Canova, al 31', che si gira bene e conclude di poco a lato di sinistro.

Del Bivio Volante, a parte alcune inspiegabili proteste, nessuna traccia. Dominio territoriale Folgore, che, al 33' ottiene la terza rete. Canova, dalla lunga distanza, realizza direttamente su punizione: 0-3.

Canova potrebbe segnare ancora al 35', su lancio preciso di Poggi, ma è bravo il portiere avversario a chiudergli lo specchio in uscita disperata.

Nel secondo tempo, i ritmi si abbassano ulteriormente, in quanto la Folgore sembra appagata e non riesce più a fare granchè e il Bivio Volante, vorrebbe, ma non può, nel senso che si limita a giocare frequentemente con palla lunga, senza impensierire mai Faiardi.

Le uniche emozioni del secondo tempo sono legate, principalmente ad alcuni provvedimenti disciplinari presi dal Signor Miglio, della Sezione Aia di Pavia, peraltro, del tutto giustificati.

Al 51', con la Folgore proiettata in avanti, parte un insidioso contropiede di Dabo, che viene atterrato al limite dell'area. L'arbitro individua Ghiazzi nel giocatore da espellere, anche se era parso che il fallo fosse stato commesso da Caforio. In ogni caso, espulsione ineccepibile.

Al 63' Colla riesce a prendere, nel giro di pochi minuti, un secondo cartellino giallo, andando a pareggiare il numero dei giocatori in campo: 10 contro 10.

Al 70' Perruccio, preso da un'apparente crisi isterica, protesta in modo molto vibrante nei confronti del direttore di gara che, in realtà, avrà commesso anche qualche errore, ma non ha certamente influito sul risultato, e viene giustamente espulso.
Non soddisfatto, Perruccio, prosegue le sue invettive anche da dietro la rete, praticamente per tutta la durata della gara.

Unica bella azione nel secondo tempo, una combinazione tra Annolino e Lo Bartolo, al 74', con quest'ultimo che calcia un bel tiro in diagonale, che, però, colpisce la base del palo, con il portiere ormai fuori causa.

La partita si conclude con un meritato 3-0 a favore della Folgore, che vince senza strafare, contro un avversario che deve ancora lavorare molto per correggere le proprie pecche.

Le pagelle del nostro inviato Matteo Piacentini:

BIVIO VOLANTE: ZADE 5; CASSINELLI 5.5; LUPU 5.5; BRAGHIERI 5.5 (ALLEGRITTI 5.5); PISANI 6; CARUSONE 5.5 (DAPRA' ALBERTO 5.5); CROSIGNANI 5.5; PERRUCCIO 4; DABO 6 (BOBBA 6); DAPRA' ALEX 6; COLLA 4.

FOLGORE: FAIARDI 6; CAFORIO 5.5 (BRUNI 6); DI SABATINO 6; GHIAZZI 5.5; POGGI 6.5; PREDA 6 (CROTTI 6); LO BARTOLO 6; CIPRIANI 6 (POLETTO 6); CANOVA 6.5 (DASCO 6); FUGAZZA 6; ANNOLINO 5.5 (RE 6).

ARBITRO MIGLIO DI PAVIA 6.

Copyright 2014

U.S.D. FOLGORE - Strada Gardona, 44 – 27100 PAVIA

Tel. e Fax 0382-526349

www.folgorepavia.it – usfolgore@libero.it
FACEBOOK : USD FOLGORE 1939

Anno di fondazione 1939

P.IVA 01327270185-C.F.96000390185

Sito generato con sistema PowerSport