Finora ci avete visitato in 39266.

INAUGURAZIONE CAMPO CAFFI

LA NOSTRA STORIA

Folgore - Spartak Pinarolo

10/02/2019

Folgore e Spartak Pinarolo si affrontano in una giornata uggiosa, per una gara in cui entrambe devono mettere alla prova le reciproche ambizioni di un rilancio verso posizioni nobili della classifica.
Gli spalti della Madonnina ospitano, come sempre, un pubblico numeroso e competente.
Presente anche una rumorosa rapprestanza ospite.
I padroni di casa partono subito all'arrembaggio, cercando di sbloccare subito il risultato, ma lo Spartak è ben messo in campo e si difende con ordine.
Nonostante la buona partenza, è, un pò a sorpresa, la squadra ospite a trovare la rete del vantaggio, con Kokaj, al 13', che approfitta di uno scellerato disimpegno difensivo e s'involta verso la porta calciando una conclusione rasoterra che si insacca in rete, lasciando di stucco Calogero.
La Folgore reagisce schiumando rabbia, ma non è facile scardinare il fortino ospite.
Ci prova Canova al 18', ma la sua girata acrobatica finisce di poco a lato.
Arriva il meritato pareggio al 39' grazie ad Annolino che approfitta di un millimetrico lancio di Dagrada e, superata la difesa dello Spartak, sul filo del fuorigioco, batte imparabilmente Soldini per il gol dell'1-1.
Nella ripresa la Folgore parte ancora forte e trova il vantaggio al 52' con Canova che risolve di sinistro in rete una mischia in area, generata da un corner.
Sembrerebbe che la partita possa andare in discesa per i pavesi, ma non è così.
La Folgore potrebbe chiudere la gara al 66', ma Re, su assist di Lo Bartolo, spreca alle stelle da ottima posizione.
Immancabilmente, si realizza la dura legge del calcio: gol sbagliato=gol subito, difatti al 71', Bruni abbatte con un fallo inutile Riccardi in una posizione molto defilata rispetto all'area di rigore, e la conseguente punizione di Buonincontro, anzichè essere un cross in area, come molti si sarebbero aspettati, viene calciata direttamente in porta. Il tiro non è irresistibile, ma la barriera e la difesa rossoblù fanno un altro pasticcio e la palla termina in rete per il gol del 2-2.
I padroni di casa provano a reagire, ma mancano le forze, tuttavia, al 79' Fugazza ruba un palla sulla trequarti e serve Canova per Preda che calcia un diagonale velenoso in area, che avrebbe bisogno di essere solo toccato da Re per finire in rete, ma il puntero, ancora a corto di condizione fisica, non ci arriva e sfuma questa preziosa opportunità.
La partita finisce un un 2-2 che non accontenta nessuno. Un pareggio tutto sommato giusto, tra due squadre che avrebbero avuto bisogno di una vittoria per alimentare i propri sogni di alta classifica.
Per la giovanissima Folgore, si tratta di riflettere su alcune ingenuità commesse in occasione delle reti subite, mentre lo Spartak si è difeso molto bene ed ha avuto il merito di lottare con grande compattezza per tutta la gara.

FOLGORE: CALOGERO 6; BRUNI 5.5 (CAFORIO 6); DI SABATINO 5.5; GHIAZZI, POGGI 6; LO BARTOLO 6.5; CRESCENTI SV (PREDA 6); DAGRADA 6 (FUGAZZA 6); CANOVA 6.5; CIPRIANI 6; ANNOLINO 6.5 (RE 5.5). ALL. FABBRI

SPARTAK: SOLDINI 6; D'APRILE 6; MILANI 6.5; PELIDE 6 (RICCARDI 7); FIOCCA 6; TISO 6 (MASI 6); BUONINCONTRO 6; ALLIAJ 6 (ANTONUCCI 6); KOKAJ 6 (MIHAJ 6); CAROPRESE 6. ALL. BISSACCO

ARBITRO: DIJOSSEU 6

Copyright 2014

U.S.D. FOLGORE - Strada Gardona, 44 – 27100 PAVIA

Tel. e Fax 0382-526349

www.folgorepavia.it – usfolgore@libero.it
FACEBOOK : USD FOLGORE 1939

Anno di fondazione 1939

P.IVA 01327270185-C.F.96000390185

Sito generato con sistema PowerSport