Finora ci avete visitato in 39266.

INAUGURAZIONE CAMPO CAFFI

LA NOSTRA STORIA

GUINZANO A.S.D. vs FOLGORE

22/04/2018

Dopo la grandissima vittoria nel recupero di campionato con l'Athletic, la Folgore si appresta ad affrontare il Guinzano che si trova primo in classifica a pari con la Corteolonese in un duello all'ultimo respiro per la conquista della vittoria finale.

Purtroppo, la partita con l'Athletic ha lasciato parecchi strascichi: squalificato Konate e infortunati Annolino, Crescenti e Savio, oltre agli indisponibili Gaja, Canova, Repetti e Odelli.

La Folgore non vuole comunque sfigurare e affronta la partita con molta determinazione, per proseguire nella propria striscia positiva che, nonostante il totale disinteresse dei media locali, prosegue da ben nove gare. Niente male per la squadra più giovane del campionato, troppo spesso presa sotto gamba.

Il campo di Guinzano è in condizioni perfette, la giornata è calda. Arbitra la gara il Signor Gambana della Sezione Aia di Pavia. Naturalmene, vista la posta in palio, gli spalti sono colmi di pubblico: molti sono i blucerchiati, ma parecchi sono anche i tifosi rossoblù pavesi, che non fanno venire meno il loro proverbiale sostegno ai propri beniamini.

Pronti via, ecco che si inizia con una decisione che potrebbe segnare la gara: al 6', un cross di Scariot S. arriva in area Folgore e in un contatto dubbio tra Bruni e Zambelli, questi cade a terra. Per l'arbitro è rigore, che si appresta a battere lo stesso Zambelli, ma il suo tiro colpisce il palo alla destra di Matteo Faiardi e schizza via. Pericolo scampato.

Al 17', in contropiede, arriva il vantaggio dei padroni di casa, grazie a una percussione di Secci che serve all'altezza del dischetto Scariot S., lasciato colpevolmente solo, che può avevolmente battere il portiere.

Al 22' un tiro-cross di Di Sabatino, in campo anche se febbricitante, coglie in pieno la traversa, con l'indeciso Sansone in evidente difficoltà.

Raddoppio Guinzano al 42' grazie a Kouta che supera Barducci, al limite dell'area, e calcia rasoterra un pallone che passa tra molte gambe e batte Faiardi. Per la Folgore è notte fonda; i padroni di casa sfruttano la partenza sprint e sembrano avere in pugno la gara.

Al 44' fallo in area ai danni di Cipriani e Gambana decreta la massima punizione a favore della Folgore, che lo stesso Cipriani trasforma per il gol del 2-1, che potrebbe riaprire la partita. Poi tutti negli spogliatoi.

All'inizio della ripresa, vediamo in campo la coppia Gandini-Frassica, che si dimostra subito letteralmente indiavolata: Frassica ruba un pallone a Crespiatico e lancia Gandini che si presenta davanti allo spaurito Sansone e lo batte con un gran tiro di sinistro. Siamo al 46' e il risultato è sul 2-2.

La Folgore, dopo aver inaspettatamente rimesso in parità il risultato, continua a lottare a difesa della propria porta, con un Guinzano che preme moltissimo, senza riuscire, però, ad essere particolarmente pericoloso, nè preciso nelle conclusioni.

Normale che nei padroni di casa ci sia un crescente nervosismo, per una vittoria che, forse, poteva sembrare scontata e che, invece, pare sfuggire.

Al 78' occasione sui piedi di Cornalba che calcia in diagonale, ma risponde bene Faiardi.

Episodio imbarazzante al 91'. Gandini ruba palla sulla tre-quarti e lancia il contropiede, con la Folgore che si riversa in avanti a cercare il colpaccio. La palla arriva sui piedi di Barducci che si presenta solo davanti al povero Sansone, all'altezza del dischetto, e si accinge a calciare, inseguito da un difensore avversario, che interviene alla disperata e commette l'inevitabile fallo. Ovviamente è calcio di rigore ed espulsione del difensore che si è immolato per fermare Barducci, ma, inspiegabilmente, il Direttore di Gara, probabilmente spaventato delle vibranti proteste dei locali, decide di concedere una punizione dal limite dell'area, che poi lo stesso Barducci calcerà alle stelle. Un episodio francamente sconcertante, in una gara che, tutto sommato, sembrava condotta con una direzione accettabile (qualche errore, da una parte e dall'altra, ci sta, ci mancherebbe altro).

Al 93', con un Guinzano che ormai sembra aver perso lucidità, Frassica calcia un diagonale che esce di poco a lato della porta dell'incerto Sansone.

Al 94' Moroni si gira bene e calcia, ma Faiardi respinge.

Infine, al 95' Cipriani entra in area e calcia in diagonale, ma la palla è respinta in qualche modo da Sansone.

Dopo 6' di recupero, Gambana fischia la fine: 2-2 e la Folgore festeggia il proprio decimo risultato utile consecutivo. Bravi tutti e avanti così.

Le Pagelle di Ornella da Vialone:

GUINZANO: SANSONE 4.5; COLOMBO 5.5 (CORNALBA 7); NEGRI 5.5 (GRANDE 5); NECCHI 6.5; CRESPIATICO 6; SENIS 5 (SCARIOT D. 6); SCARIOT S. 6.5; PEREZ 6; SECCI 6; KOUTA 6.5; ZAMBELLI 6 (MORONI SV).

FOLGORE: FAIARDI M. 7; BRUNI 7; MAIGA 6.5 (GANDINI 7.5); GHIAZZI 7; DE SANTIS 7; DI SABATINO 7 (DASCO 6); CROTTI 7 (FAIARDI S. 6); GRANELLI 6.5 (POLETTO 6); VENERONI 6.5 (FRASSICA 7); BARDUCCI 7; CIPRIANI 7.

ARBITRO: GAMBANA DI PAVIA 6

Copyright 2014

U.S.D. FOLGORE - Strada Gardona, 44 – 27100 PAVIA

Tel. e Fax 0382-526349

www.folgorepavia.it – usfolgore@libero.it
FACEBOOK : USD FOLGORE 1939

Anno di fondazione 1939

P.IVA 01327270185-C.F.96000390185

Sito generato con sistema PowerSport