Finora ci avete visitato in 39266.

INAUGURAZIONE CAMPO CAFFI

LA NOSTRA STORIA

FOLGORE vs ATHLETIC PAVIA

18/04/2018

Folgore e Athletic si affrontano in sfida serale, per un recupero di campionato, sul campo "Caffi" alla Madonnina di Pavia.

Gli spalti sono gremiti di folla: parecchi e particolarmente "rumorosi" i tifosi rossoblù, che sovrastano i famigerati ultras gialloverdi.

Campo in ottime condizioni.

Sono di fronte il vecchio e il nuovo, la tradizione e la novità, la società più antica di Pavia e la più recente, due modi diversi di intendere il calcio, entrambi legittimi e rispettabili, insomma, è una sfida che suscita un certo interesse.

Le attese dei sostenitori delle due squadre vengono, però deluse, almeno inizialmente: per tutto il primo tempo, si assiste a una gara molto spezzettata, con le due squadre che finiscono per annullarsi a vicenda, e continui fischi del Direttore di gara, per sanzionare i frequenti interventi fallosi.

Uniche emozioni, per quanto riguarda la prima frazione di gioco, sono le seguenti:

L'Athletic già al 7' è costretto al primo cambio: esce Raina per infortunio muscolare, sostituito da De Souza.

Al 30' un passaggio filtrante di Gandini per Annolino che serve Savio a tu per tu con il portiere De Lorenzis, che è bravo a chiudergli lo specchio e l'occasione sfuma.

Conclusione da 30 mt., al 41', su calcio di punizione, di De Souza, deviata in angolo da Calogero.

Altro infortunio: al 42' è costretto ad abbandonare il campo Savio, per un problema al ginocchio, sostituito da Konate.

Al 44' un'opportunità per Annolino, servito da Gandini, ma il suo tiro finisce di poco a lato, da posizione centrale.

Dopo un primo tempo scialbo e deludente da ambo le parti, la ripresa risulta, invece, sempre più movimentata.

Al 51' lancio di Crescenti per Annolino che si presenta solo davanti al portiere e lo salta, ma perde l'equilibrio e non riesce a concludere in rete. Proteste dei padroni di casa, ma non sembrano esserci gli estremi per la massima punizione.

Potrebbe esserci una svolta alla gara al 56': Graziani D., dopo l'ennesimo fallo e già ammonito, viene allontanato dall'arbitro per doppia ammonizione. Athletic in dieci uomini per oltre mezz'ora.

L'inferiorità numerica degli ospiti non si nota, grazie alla determinazione dei gialloverdi e alla poca lucidità dei folgorini.

Al 66' difficile intervento di Calogero su tiro di Celle.

Psicodramma al 68': il neo-entrato Bevilacqua prende d'infilata la difesa della Folgore, riversata in avanti alla ricerva del vantaggio e scocca un tiro-cross beffardo che si insacca sotto la traversa della porta difesa da Calogero. Oltre a non riuscire a sfruttare il vantaggio numerico, adesso la Folgore è in svantaggio e si mette veramente male.

Al 72' anche Annolino deve alzare bandiera bianca: è costretto ad uscire per un infortunio alla spalla, entra al suo posto Veneroni.

La Folgore non è disposta a mollare e va vicina al gol al 75' con un cross di Di Sabatino, girato debolmente di sinistro da Crotti.

Meritatissimo gol di Gandini all'81': un pallonetto spettacolare di sinistro del "cigno di Mirabello" che tutti ci invidiano. E' il pareggio, ma non è ancora finita.

L'Athletic oppone una strenua resistenza e si batte con tutte le forze, nonostante l'uomo in meno, andando nuovamente vicina al gol con un'altra punizione pericolosa di De Souza, deviata da Calogero sulla traversa, all'86'.

La Folgore vuole vincere, ma l'avversario è tosto e lotta su ogni pallone.

Al 92'35" arriva il colpo di scena finale: cross di Di Sabatino, Fed-Veneroni controlla in modo magistrale e calcia imparabilmente di sinistro il pallone del definitivo 2-1 per la Folgore. Esplosione di gioia in campo e sugli spalti.

Al 94' viene espulso per somma di ammonizioni Konate. Le due squadre ora tornano in parità numerica. Troppo tardi. Al 96' il Signora Annesi emette il triplice fischio che decreta la vittoria della Folgore per 2-1 sull'Athletic.

L'Athletic ha lottato con grande determinazione, sopperendo nel modo migliore all'inferiorità numerica, e non avrebbe meritato la sconfitta, tuttavia, alla lunga, è emerso il grande cuore di un grande gruppo: ha vinto la Folgore.

AMMONITI: Ghiazzi (Folgore), Cipriani (Folgore), Konate (Folgore), Graziani D. (Athletic), De Souza (Athletic), Degani (Athletic), D'Este (Athletic), Celle (Athletic), Popa (Athletic).

ESPULSI: Graziani D. (Athletic), Konate (Folgore).

Le pagelle di Davide Faggi:

FOLGORE: CALOGERO 7.5; BRUNI 6.5 (CROTTI 6.5); DI SABATINO 6.5; GHIAZZI 6.5 (MAIGA 6.5); DE SANTIS 6.5; SAVIO 6 (KONATE 5); CRESCENTI 6.5 (GRANELLI 6); CIPRIANI 7; GANDINI 6.5; BARDUCCI 6; ANNOLINO 6.5 (VENERONI 8).

ATHLETIC: DE LORENZIS 6; BRONFMAN 6; GRAZIANI F. 6 (COLANTONI 6); GRAZIANI D. 5; BONIZZONI 6; DEGANI 7 (MOLLE SV); D'ESTE 5.5; APICELLA 5.5 (POPA 5.5); CELLE 6.5; RAINA SV (DE SOUZA 7); BORLINI 5.5 (BEVILACQUA 7).

ARBITRO: ANNESI DI PAVIA 8









 

Copyright 2014

U.S.D. FOLGORE - Strada Gardona, 44 – 27100 PAVIA

Tel. e Fax 0382-526349

www.folgorepavia.it – usfolgore@libero.it
FACEBOOK : USD FOLGORE 1939

Anno di fondazione 1939

P.IVA 01327270185-C.F.96000390185

Sito generato con sistema PowerSport