Finora ci avete visitato in 39266.

INAUGURAZIONE CAMPO CAFFI

LA NOSTRA STORIA

Folgore vs Nuova Frigirola

13/03/2016

La Folgore si presenta al confronto con l'ambizioso avversario, reduce dalla bella vittoria di Copiano ed in pieno processo di rinnovamento e rinascita.
I brutti pensieri dovuti all'ennesimo vile atto consumatosi in settimana, lasciano lo spazio, almeno per 90', alle emozioni del campo, anche se bisogna essere sempre uniti e solidali di fronte a chi vuol mettere in ginocchio chi si sforza, con mille sacrifici, di consentire a tanti giovani di praticare questo bellissimo sport.
La Nuova Frigirola si presenta al campo della Madonnina ormai fuori dai giochi per l'accesso ai play off. Il divario dalla coppia Sizianese - Vallone, è ormai tale da non consentire più nessuna illusione, nemmeno ai più ottimisti ed, ormai, i pensieri sono probabilmente rivolti ad altro, nonostante il d.s. Fiocchi abbia allestito un collettivo di tutto rispetto da un punto di vista qualitativo e quantitativo.
Tuttavia, i neroverdi ci tengono a far bene in uno dei tanti derby cittadini, data anche la cospicua presenza di atleti che, in passato, hanno vestito la gloriosa casacca rossoblù (Peroncini Riccardo, Peroncini Daniele, Bonessi, Baldini, Di Lieto, solo per stare a coloro che erano presenti ieri).
Il pubblico presente, data anche la bella giornata di sole, è numeroso sugli spalti della Madonnina.
Il campo è in ottime condizioni.
Tutto pronto alle 14,30 per il fischio d'inizio del Signor Cerliani della Sezione di Pavia.
La prima vera emozione è al 17' quando il talentuoso Daniele Peroncini appoggia male il piede dopo uno stacco aereo e rimedia una distorsione che lo costringe, purtroppo, ad abbandonare il campo.
Al 25' dopo una fase di studio, prima grande occasione per i padroni di casa con Di Cristina che si trova a tu per tu con il portiere, dopo un assist di Meta, ma il 10 spreca calciando alto sulla traversa.
Al 27' il centravanti neroverde Mario Del Giudice si libera agevolmente dell'opposizione di uno sbadato Gaja e riesce a calciare da pochi passi, ma un difensore riesce a salvare.
Al 30' su un lungo lancio di Specchierla, Lazzarin incrocia di prima intenzione di destro e la palla esce di pochissimo lontana dall'incrocio dei pali, con Senatore che sembrava ormai spacciato.
Quando ormai si pensa al rientro negli spogliatoi, dopo un primo tempo molto equilibrato, accade quello che non ti aspetti.
E' il 43' quando la palla è sui piedi di Gaja che, pressato dal bomber Del Giudice, anzichè rinviare prontamente, cincischia perdendo palla e compiendo immediatamente fallo. La successiva punizione, calciata da Mausol dal vertice sinistro dell'area di rigore, è un tiro-cross su cui si avventano diversi attaccanti, in evidente posizione di fuorigioco attivo, peraltro non ravvisata dal direttore di gara. La palla finisce quindi in rete per il sorprendente vantaggio ospite.
Al 45' una punzione centrale, calciata con forza da Riccardo Peroncini, viene ribattuta da Bonizzoni.
Nel secondo tempo, tutti si aspettano che la Folgore, dopo aver tenuto a lungo testa ai più quotati avversari nel primo tempo ed essere andata in svantaggio in modo irregolare ed immeritato, possa avere una reazione veemente. Ci si attende la reazione di orgoglio della squadra che non accetta un risultato che la penalizza ingiustamente.
In realtà, a parte l'essere andati più volte vicini al gol, nella ripresa emergono il maggior tasso tecnico e, soprattutto, la maggiore esperienza degli ospiti che riusciranno a portare a casa un risultato che, da un punto di vista numerico, li premia ben oltre i loro meriti, ma che ha una logica di fronte alla mancanza di concretezza e di mestiere denotata dai nostri ragazzi in alcune situazioni risultate, purtroppo, decisive.
Al 47' calcio di punizione per la Folgore, più o meno nello stesso punto da cui, nel primo tempo, la Nuova Frigirola ha pescato l'insperato vantaggio. Purtroppo l'esecuzione di Di Cristina trova attento l'ottimo Senatore, che riesce a deviare in angolo.
Sul successivo corner, al 48', Lazzarin sfiora il gol con una deviazione a colpo sicuro che termina a lato.
Al 53' Meta conquista palla e calcia di poco alto sulla traversa.
Al 60' momento clou della gara: azione straripante Folgore con palla sui piedi di Veneroni che, a tu per tu con Senatore calcia incredibilmente oltre la traversa.
Chi sbaglia paga, e alla Folgore lo sanno bene: al 68' Del Giudice (oggi in versione Higuain) si libera agevolemente della difesa avversaria e serve l'indisturbato Volzone che supera Bonizzoni per il gol del 2-0.
Le cose sono diventate terribilmente complicate, ma la Folgore non sembra demordere; ecco al 78' Lazzarin, molto presente in fase offensiva, che crossa il tiro di Gibelli che termina a lato di poco.
Ancora Folgore all'82' con lo stesso Gibelli che si libera bene e calcia angolato, ma ancora l'ottimo Senatore riesce a deviare, poi, sulla ribattuta Lazzarin spreca.
Ulteriore beffa per i padroni di casa all'86' con Mausol che, approfittando della "morbida" marcatura avvresaria, calcia un molle pallonetto che coglie impreparto Bonizzoni per la rete del 3-0 a favore dei neroverdi. Troppa grazia.
Oggi ai rossoblù sembra proprio che piaccia farsi del male e vogliono concludere in bellezza: al 91' Scuro viene steso in area e Cerliani non può che decretare la massima punzione. Si presenta a calciare il capitano Cipriani, ma la maledizione degli 11 metri colpisce anche lui, che viene ipnotizzato dalla saracinesca Senatore che respinge il tiro e che vede poi la ribattuta, con il portiere ormai a terra, calciata dallo stesso Cipriani alle stelle.
Finisce con uno 0-3 che sicuramente non rispecchia quanto espresso dal campo, ma nel calcio chi sbaglia paga, e oggi si è sbagliato troppo. Come diceva qualcuno, chi vince festeggia e chi perde tace.

Le pagelle di Gian Paolo Ormezzano:

FOLGORE: Bonizzoni 5.5; Bordone 5; Lazzarin 6; Specchierla 5.5; Cipriani 6; Gaja 4.5  (dal 76' Ghiazzi 6); Scuro 5.5; Odelli 5.5 (Veneroni 5.5); Lana 5; Di Cristina 4.5 (dal 66' Pizzelli 6); Meta 6 (dal 59' Gibelli 6).

NUOVA FRIGIROLA: Senatore 8; Cesarini 6; Preti 6; Galli 6 (dal 82' Bertola 6); Mussi 7; Peroncini Riccardo 6; Mausol 6; Volzone 6; Del Giudice 7 (dal 71' Baldini 6); Peroncini Daniele s.v. (dal 17' Dalmiani 6); Zucca 6.5 (dall'81' Bonessi 6).

ARBITRO: Cerliani di Pavia 5.5

AMMONITI: Lazzarin, Specchierla, Senatore, Preti, Fiorani (dalla panchina); Baldini.



 

Copyright 2014

U.S.D. FOLGORE - Strada Gardona, 44 – 27100 PAVIA

Tel. e Fax 0382-526349

www.folgorepavia.it – usfolgore@libero.it
FACEBOOK : USD FOLGORE 1939

Anno di fondazione 1939

P.IVA 01327270185-C.F.96000390185

Sito generato con sistema PowerSport